martedì 10 ottobre 2017

Gli Studenti usano i pagamenti elettronici ma

Studenti usano pagamenti elettronici ma 
a Castelfranco pochi i servizi disponibili

ricerca Prof Daniele Pauletto & Students


Anche quest'anno in tutte le scuole superiori italiane statali e paritarie sono in consegna le nuove carte degli studenti "Io studio-Postepay": una specie di "borsellino elettronico" per i quindicenni



L'iniziativa si inserisce in un più ampio progetto del ministero dell'Istruzione sull'educazione finanziaria e la promozione dell'utilizzo della moneta elettronica. In pratica nelle tasche degli studenti arriva una carta prepagata con qualche protezione in più non permette l'accesso ad alcuni settori merceologici considerati a rischio come il gioco on line.

La Carta dello Studente consente di accedere a tutte le offerte, i servizi e le agevolazioni per musei, cinema, telefonia, internet, tecnologia, libri, materiale scolastico, viaggi e molto altro ancora.

Bene andiamo a vedere le  agevolazioni studentesce a Castelfranco Veneto 
 ( link )



Nel complesso ci sono 21 servizi/negozi  di cui

7 Ristoranti/pizzerie con sconto medio del 5%
5 Officine meccanico/Distributori benzina con sconti fino al 12%
3 Negozi abbigliamneto scarpe sconti dal 2% e un Bagno & Cucine con sconto 8% 
4 centri estetici con sconti dal 6 all' 8%
1 Dentista sconto del 10%
1 Vitaminic Store 4%

Altri servizi on line offerti
Alpitur,ChiliTv,Erboristeria,Interflora,Shopping on line,Fotoservice ecc..

Grandi assenti tuttavia sono i servizi e le agevolazioni legati alla cultura e alla scuola   
musei, 
libri,
teatro,
cinema,
materiale scolastico
telefonia, internet, tecnologia
non sono presenti.

Uso A.I.( Intelligenza Artificiale ) nello studio di William Shakespeare e Ernest Hemingway

ricerca Prof Daniele Pauletto & Students

Gli studenti di alcune classi dell' IPSIA Galilei stannno sperimentando l'Intelligenza Artificiale nella traduzione ed elaborazione/generazione di testi letterari di William Shakespeare ed Ernest Hemingway


Le traduzioni  di testi con  Google Translate o Microsoft translator, o Facebook translator ,che sono comunemente utilizzati dagli studenti e non solo, non danno spesso risultati soddisfacenti in quanto producono una traduzione lettererale sequenziale  parola per parola.
Mancano alcune sfumature e idiomi, oppure la traduzione di questi idiomi risulta spesso errata o poco corretta.
Per risolvere il problema abbiamo cercato sistemi più evoluti che impiegassero l'Intelligenza artificiale A.I: ( il machine learning)

                                            https://techcrunch.com/2017/08/29/deepl-schools-other-online-translators-with-clever-machine-learning/



Tali sistemi offrono spesso una traduzione più naturale che si avvicina a quella di un traduttore umano.
L’apprendimento automatico ( chiamato anche  machine learning dall'inglese)
"fornisce ai computer l'abilità di apprendere senza essere stati esplicitamente programmati"  basta inserire i dati in un algoritmo generico ( algoritmo è un procedimento che risolve un determinato problema) e l’algoritmo genera una propria logica basandosi sui dati forniti ( vedi anche ) 

Ecco uno dei brani testati : 

La Bisbetica domata W.Shakespeare 
"For God's sake, a pot of small ale.
First Servant
Will't please your lordship drink a cup of sack?
Second Servant
Will't please your honour taste of these conserves?
Third Servant
What raiment will your honour wear to-day?
SLY
I am Christophero Sly; call not me 'honour' nor
'lordship:' I ne'er drank sack in my life; and if
you give me any conserves, give me conserves of
beef: ne'er ask me what raiment I'll wear; for I
have no more doublets than backs, no more stockings
than legs, nor no more shoes than feet; nay,
sometimes more feet than shoes, or such shoes as my
toes look through the over-leather.
Lord
Heaven cease this idle humour in your honour!
O, that a mighty man of such descent,
Of such possessions and so high esteem,
Should be infused with so foul a spirit!"




Traduzione con DeepL che utilizza il machine learning 

"Per amore di Dio, una pentola di piccola birra ( una birretta)
Primo servo
Non ti piacerebbe che la tua signoria bevesse una coppa di sacco ? (Vostrasignoria vorrebbe una coppa di vino ?)
Secondo Servo
Non piacerà al vostro gusto queste "conserve"? ( confetture )
Terzo Servo
Quale vestito indossa oggi suo onore? (Quale vestito vuole indossare oggi Vostro onore ?)
SLY
Io sono Christophero Sly; non mi chiamo' onore' né 
signoria:"mai bevuto saccheggiare nella mia vita; e se (vino)
mi date delle conserve, mi date delle conserve di
manzo: ne' er chiedermi quale abito indosserò; per me
non hanno più doppioni che schienali, non più calze  ( ho tanti farsetti quante schiene , tante calze quante gambe,tante scarpe quanti piedi ...)
le gambe, né più scarpe dei piedi; anzi
a volte più piedi che scarpe, o scarpe come il mio
guarda attraverso la pelle.  ( o scarpe che le dita spuntano dalla tomaia )
Signore
Il cielo cessa questo umorismo inattivo in tuo onore! ( il cielo liberi Vossignoria di questa ubbia )
O, che un uomo potente di tale discendenza   ( ... )
Di tali possedimenti e di così alta stima,
Dovrebbe essere infuso con così male spirito! "



Ecco traduzione con Google Translator

"Per amore di Dio, un piatto di piccola birra.
Primo servo
Non ti piacerebbe che la tua signoria bevesse una tazza di sacco?
Secondo Servo
Non ti piacerà il tuo gusto di onore di queste conservazioni ?
Terzo Servo
Quale vestito porta il tuo onore oggi?
SLY
Io sono Christophero Sly; non chiamare "onore" né
signoria: "Non ho bevuto sacco nella mia vita; e se
tu mi dai qualunque conserva, darmi conservazioni di
manzo: non mi chiedo quale vestito io indosserò; per I
non hanno più dublets che schiena, non più calze
di gambe, né più scarpe di piedi; anzi,
a volte più piedi di scarpe, o scarpe come il mio
le dita dei piedi guardano attraverso la pelle.
Signore
Il Cielo cessa questo umore fiacco in suo onore!
O, che un potente uomo di tale discesa,
Di tali possedimenti e così alta stima,
Dovrebbe essere infuso con così fallo uno spirito!"

Come si può notare la differenza è notevole.


Nel machine learning, una rete neurale convoluzionale (CNN o ConvNet dall'inglese convolutional neural network) è un tipo di rete neurale artificiale
dove la connettività tra "neuroni " è ispirata dall'organizzazione della corteccia visiva animale,ha diverse applicazioni nel riconoscimento di immagini e video, nell'elaborazione del linguaggio naturale recentemente, in bioinformatica.
la rete neuronale CNNs è sequenziale ed esamina una parola alla volta





La rete neuronale  ricorrente RNNs possiede invece una sua "memoria" che le consente di aggiornare le sue previsioni in funzione di ciò che ha visto/letto recentemente , potendo ad esempio indovinare la lettera successiva nella frase di Hemingway o anche creare tutta una storia, nello stile di Hemingway.
L'algoritmo riesce a capire i modelli su qualsiasi sequenza di dati e può facilmente generare un libro ( vedi anche )


( Hernest Hemingway Il sole sorgerà ancora )



“Siediti”, disse Harvey, “Ti stavo cercando.”

    “Che cosa c’é?”

    “Niente. Ti stavo solo cercando. “

    “Sei fuori per le gare?”

    “No. Non da Domenica. “

    “Che cosa si sente dagli Stati Uniti?”

    “Niente. Assolutamente niente.”

    “Che cosa c’é?”



Ecco un esempio di testo generato con l'intelligenza artificiale (A.I.)

    “Sai che ero questo però,” disse Brett.

    “É una battaglia non importa?”

    “Lui me lo fa fare”.

    “Tu lo fai?”

    “Siediti,” dissi.

    “Vorrei non essere fatto piccolo con l’uomo.”

    “L’hai trovato.”

    “Non lo so.”

    «Vedi, mi dispiace della cattura”, disse Bill.

   “Pensi che sia tornato di nuovo un amico che ti rende veramente ubriaco.”

Vedi anche 

sabato 16 settembre 2017

Castelfranco Social

Castelfranco Social
ricerca Prof Daniele Pauletto e Students

Castelfranco si scopre Social lo dimostrano circa Cento gruppi presenti su Castelfranco Veneto, con migliaia di persone iscritte.
Su Facebook si può aprire un Gruppo o una Pagina.



Il gruppo è un luogo on line (virtuale )con l'obbiettivo di far discutere e condividere opinioni degli iscritti su un determinato argomento.
Esistono tre tipologie di gruppo: 
I “Gruppi Aperti”, dove l’iscrizione è libera ed anche i non iscritti possono vedere i post pubblicati
I “Gruppi chiusi”, dove per iscriversi occorre l'autorizzazione dell’amministratore, non si possono visualizzare i post se non si è iscritti. 
I “Gruppi Segreti”, non visibili a nessuno se non all’amministratore e ai membri invitati.
La pagina Facebook invece è aperta al pubblico, chiunque può diventarne fan solo cliccando sul tasto “Mi Piace”

Il gruppo Facebook quindi nasce grazie ad uno o più  amministratori che desiderano discutere e confrontarsi, o soltanto aggregare persone su un determinato tema o argomento. 
La pagina Facebook  ha una sostanziale differenza: si può scegliere di diventare "fan" della pagina stessa e degli argomenti trattati


I Gruppi su facebook  Più seguiti  a Castelfranco Veneto sono :




Sei Di Castelfranco Veneto Se...NUOVO con 7465 iscritti
gruppo nasce per condividere e raccontare con ricordi, foto ed esperienze personali tutto ciò che ci è capitato o ci capita di fare e vedere nella e per 
la nostra città

Sei Di Castelfranco Veneto Se...   7914 membri

sullo stesso filone altri
Sei di Castelfranco Veneto se puoi dire la tua con 1580 membri 
Lo Zoo Di Castelfranco Veneto con 953 membri
Castelfranco veneto con 404 membri

Ampio anche il gruppo sul tema LAVORO

Offro/Cerco Lavoro a Castelfranco Veneto 5145 membri 
In questi tempi di crisi è sempre piu difficile trovare lavoro, allora perchè non concentrare tutte le offerte che vediamo in giro per la nostra città 

L'ORA DI CASTELFRANCO VENETO 5086 membri 
foto,fatti, storie, musica, cultura e attualità a Castelfranco veneto

Cerco, compro, vendo, regalo e scambio Castelfranco Veneto e limitrofi 3759 membri

Te lo regalo se vieni a prenderlo Castelfranco Veneto 2746 membri
Regala quello che non ti serve più ...Potrebbe servire ad altri

sullo stesso filone altri tre gruppi
Castelfranco veneto e Dintorni - Mercatino usato : Vendo - scambio - cerco
1048 membri
Vendi e Compra a Castelfranco Veneto 362 membri
Scambio-Regalo-Vendo, Castelfranco Veneto 46 membri
e la new entry di pochi giorni Castelfranco veneto ...il tuo negozio sotto casa  con 187 membri




A sorpresa le Mamme castellane con il loro folto gruppo
Mamme di Castelfranco Veneto e vicinanze 1317 membri

I CALCIATORI Castelfranco Veneto e vicinanze!!! 1172 membri 

molti poi i gruppi legati allo sport
Tuttinpista a Castelfranco Veneto 542 membri  atletica
CAI - sezione Castelfranco Veneto 599 membri 
Sport & Fitness a Castelfranco Veneto e provincia   453 
ecc...

Tra i Quartieri castellani svetta 
Sei del Quartiere Borgo Padova di Castelfranco Veneto e San Giorgio se... 247 membri




EVENTI PER BAMBINI in zona CASTELFRANCO VENETO 534 membri

LA LEONESSA DI CASTELFRANCO VENETO:RETTORE!  509 membri 
gruppo fan di Donatella rettore

Il gruppo 
Romeni InVeneto: Castelfranco Veneto [TV]  conta ben 500 membri


Ci sono poi ben rappresentate anche 
Le ostetriche di Castelfranco Veneto  391 membri

e il gruppo

BABYWEARING Castelfranco Veneto e dintorni 307 membri 
Il Babywearing è la pratica di indossare o portare un bambino in una fascia o in altro supporto portabebè



Ricchi e numerosi i gruppi dedicati agli ANIMALI 
Animali persi e trovati Castelfranco Veneto e dintorni❤️ 934 membri
AREACANI CASTELFRANCO VENETO 399 membri
Amici del Boxer Castelfranco Veneto 148
Cavalier King Charles Spaniel a Castelfranco Veneto 27 membri

poco rappresentati invece i GATTI egli altri animali
CERCO/ADOTTO CANE O GATTO CASTELFRANCO VENETO E NON SOLO 40 membri



Partiti Movimenti politici  4 gruppi

MSSPV Movimento salva scuole paritarie del veneto - CASTELFRANCO VENETO TV
566 membri
" NOI VENETO INDIPENDENTE " CASTELFRANCO VENETO - TV  72 membri.
Movimento 5 Stelle Castelfranco Veneto 21 membri
Comitato referendario acqua pubblica - Castelfranco Veneto 49 membri


sul Tema Scuole SCUOLE quattro gruppi
ma svetta su tutti RIPETIZIONI CASTELFRANCO VENETO 444 membri


Conservatorio Statale "A. Steffani" - Castelfranco Veneto 426 membri 
Studenti Lepido Rocco Castelfranco Veneto 65 membri 
ITCG A. Martini Castelfranco Veneto Ragioneria Programmatori 3B P 1986
18 membri
Istituto Carlo Rosselli, Castelfranco Veneto. amici 16 membri
Geometri "I.T.C.G. A.MARTINI" Castelfranco Veneto



Tra i gruppi gioco Pokemon domina la
SQUADRA BLU CASTELFRANCO VENETO - POKÉMON GO  con 105 membri
Tra le curiosità i gruppi
Random People Castelfranco Veneto 43 membri
Classe 1965 CASTELFRANCO VENETO  81 membri
Ragazzi/e solo SINGLE di Castelfranco Veneto  9 membri

venerdì 15 settembre 2017

I giovani e la Radio

I giovani e la Radio
Prof Daniele Pauletto e Students



Sembra proprio che la radio così come la ricordiamo noi sia andata in soffitta per i giovani post Millennials
( post Millennials, iGeneration ,o generazione Z tutti i giovani nati nel 2000  vivono in un mondo di aggiornamenti continui, sono meno concentrati, più  multitasking anzi  multi-multitasking fanno più cose contemporaneamente , smartphone e like dipendenti, si informano e formano on line,ascoltano la musica sui cellulari, sono più  isolati ma iperconnessi sui social dove formano spesso tribù digitali ... )

La ricerca (questionario) su 4 classi circa un centinaio di studenti dai 14 ai 16 anni evidenza che l'ascolto della radio non sia poi così diffuso il 74% degli studenti non la ascolta, il restante 26% l'ascolta in modo frettoloso durante i viaggi in macchina con i genitori o altri adulti che pare invece ne siano più interessati.




L'apparecchio radio in casa sembra sia scomparso o ricoperto di polvere per il 52% delle abitazioni in cui vivono le iGeneration.
Dove invece è presente la radio  è diventata spesso un "soprammobile" , infatti solo il  50% la usa o la tiene acceso.
Nella casa sembrerebbe sia uno dei pochi, se non l'unico dispositivo analogico sopravvissuto alla rivoluzione digitale, anche la televisione è passata dall'analogico al digitale con il DTT ( televisione digitale terrestre ).
Ad onor del vero esiste anche la versione digitale della radio chiamato Dab (Digital Audio Broadcasting)  , nella versione più aggiornata Dab+ (standard Eureka 147) con relati canali radio digitali e apparecchi radio digitali.

Ma chi sono allora quello che ascoltano la radio in casa ? I genitori,la mamma o il papà nell' 80% dei casi o i nonni od altri adulti ( sorelle) nel 20%.
Il 14° Rapporto Censis 2017 * recita " La radio tradizionale perde 4 punti percentuali di utenza, scendendo al 59,1% di italiani radioascoltatori. La flessione è compensata però dall’ascolto delle trasmissioni radio via internet attraverso il pc (utenza al 18,6%, +4,1% in un anno). L’autoradio rimane lo strumento preferito dagli italiani per ascoltare le trasmissioni che vanno in onda in diretta (utenza al 70,2%) "

I giovani digitali preferiscono ascoltare la musica sullo smartphone con le cuffiette ( 90 % vedi anche ), nel 28% dei casi usando l'applicazione Spotify ( vedi anche  ) mentre il Censis parla del 10,4% degli italiani varie fascie di età e del 22,6% dei giovani ( vedi ).  


post Millennials preferiscono anche ascoltare la musica attraverso il canale Youtube  




Alcune radio si stanno attrezzando,  infatti hanno accesso "la voce" questa volta in un apparecchio più usato , la televisione,trasmettono la musica sui canali del digitale terrestre ( alcuni fortunati nel canale 36 del Digitale terrestre , altri 44 Canali radiofonici nazionali, internazionali e locali  si possono solo ascoltare nella televisione a partire dal canale 601 del telecomando )  si parla in questo caso di radiovisione.
Sembra ormai che la radiovisione sia l'ultima frontiera degli ascolti ( vedi ).

Più che chiedersi se i giovani ascoltano la Radio è forse lecito chiedersi allora se
la Radio ascolta i postMillennials?




sabato 9 settembre 2017

La comunicazione digitale dei giovani è Colorata

ricerca Prof Daniele Pauletto e Students

La comunicazione scritta nei giovani si fa sempre più rapida e ristretta da una parte , più ricca e fantasiosa dall'altra.
I giovani del passato armati di cellulari si cimentavano in abbreviazioni e simboli negli scambi dei 
messaggini SMS (ti voglio tanto bene = tvtb, a presto = Ap, comunque = Cmq, ci vediamo dopo = Cvd ,perchè = Xkè, torno tra un pò = Ttp ...)
Ora però con l'ampia diffusione degli smartphone che hanno soppiantato i cellulari la comunicazione si è fatta più colorata nei social attraverso l'uso delle faccine.

Che ci piaccia o meno, le emoji hanno cambiando il nostro modo di comunicare, da WhatsApp alle chat, perchè sono capaci di dare emozioni alle parole veloci parole scambiate. 
Molti le chiamano faccine, smile, emoji è sono 845 presenti nella chat di WhatsApp, divise in 5 macro-categorie: Persone, Natura, Oggetti, Luoghi, Simboli.


La teoria più accreditata le vede nascere più di trentanni fà nelle BBS tramite la posta elettronica.
È lì che sarebbero nate le prime emoji o emoticons , che significano segni grafici, tradotte faccine in italiano.

Il problema è che ogni persona interpreta la stessa emoticon in modi diversi, come dimostra uno studio dell'Univesità del Minesota quindi possono nascere incomprensioni o gaffe, spesso da parte degli adulti, che infastidiscono i giovani ragazzi ( postMillenians) nelle comunicazioni digitali con loro..

Le faccine vengono interpretate in modo diverso per i loro dettagli,ad es. la forma occhi,sopracciglia, colori ecc..., vedi anche .

Il fraintendimento legato agli emoji può dipendere anche dal mezzo utilizzato es. computer o smartphone.



La stessa smile spesso risulta diversa, come forma stilizzata, tra i diversi sistemi operativi o software usati nei celluari o nelle varie App.





Ogni paese ha  la emoticons sua preferita,secondo i dati forniti da una ricerca vedi  

in Italia il primo posto per l’emoji dei baci, gli italiani sembrerebbero molto "affettuosi" verso gli altri



in Francia sono molti usati i cuori nelle conversazioni WhatsApp, con un utilizzo ben 4 volte superiore rispetto alla media mondiale.



​il Portogallo invece è il paese che ha il record di faccine che piangono dal ridere.




​Mentre in Spagna domina la faccina che piange,in Canda l'emoj pizza, in Australia la faccina birra 

Ecco la Classifica delle Smile più utilizzate dagli studenti e genitori
ricerca fatta dagli studenti dell'IPSIA Galilei

Gli adulti tendono spesso ad imitare i ragazzi nell'uso delle chat o nei programmi di messaggistica, ma spesso con smile poco congrue, ambigue o inopportune.Alcuni poi tendono ad abusarne mettendo una esagerata "raffica" di faccine ad ogni messaggio.


Gli adulti, genitori e non,  tendono ad imitare i ragazzi nell'uso delle chat o nei programmi di messaggistica, ma spesso con smile poco congrue, ambigue o inopportune.
Alcuni poi tendono ad abusarne mettendo una esagerata "raffica" di faccine ad ogni messaggio.
Bon ton dei Millenian vuole che in un messaggio vengano usate poche faccine, una o due , usarne più di tre è di cattivo gusto cosi come
inviare messaggi con solo faccine senza testo.
Genitori e adulti siete avvertiti ...




sabato 2 settembre 2017

Libri scolastici ? on line

Libri di scuola: le famiglie preferiscono comprarli nuovi
gli studenti cercano lo sconto on line.



Il libro nuovo è di solito la scelta privilegiata dal 50-55% degli studenti per avere ultima edizione aggiornata e libri non rovinati da sottolineature, scarabocchi o appunti.

L’usato però rimane un’alternativa molto gettonata anche se ha perso appeal rispetto gli anni precedenti, come evidenziato da una ricerca ( Skuola.net ) scesa al 10%, perdendo ben un 8%

http://www.trevisotoday.it/economia/mercato-libri-scuola-settembre-2017.html


L'acquisto nelle librerie e cartolibrerie perde un 6%, passando dal 47% al 41% delle preferenze.
L'exploit del 2016 avuto negli ipermercati e supermercati con un 28% delle vendite sul nuovo è sceso di ben otto punti percentuale.
Entrambi sono corsi ai ripari, non tutti al dire il vero,attrezzandosi anche loro con un mercatino dell'usato.

Ma il desiderio degli studenti è il crescente fenomeno dell'acquisto on line, preferito dal 30-35% degli studenti che cercano nei siti web specializzati.



Parte del leone la fa il ben noto sito di commercio elettronico Amazon con cospicui sconto del 15%  
altri siti ad esempio offrono uno sconto del 7% 

e alcuni avveduti siti propongono anche i libri usati 



Il libro in formato digitale (e-book) non sfonda ancora, infatti potendo scegliere tra formato cartaceo ed elettronico vince il cartaceo con il 54% delle preferenze contro un modesto 30% del digitale ma solo per alcune materie.

giovedì 31 agosto 2017

Robot e intelligenza artificiale "ruberanno il lavoro" ?

Robot, automazione e intelligenza artificiale porteranno all’estinzione intere categorie professionali nel prossimo decennio.



Molti lavori tradizionali saranno progressivamente sostituiti da robot, automazione e intelligenza artificiale che prenderanno il posto dell’attività umana sopratutto quelle attività ripetitive e di routine che sono facilmente replicabili dalle macchine o dai software . Una trasformazione digitale che cancellerà intere professioni, nel modo in cui le intendiamo oggi, creando nel contempo nuove figure professionali che per ora non sono ancora prevedibili.

Poiché le tecnologie dell'automazione come l'apprendimento automatico e la robotica svolgono un ruolo sempre più importante nella vita quotidiana, il loro potenziale effetto sul posto di lavoro sta diventando una grande preoccupazione da parte del pubblico.





Diverse ricerche ( Oxford, Carl Benedikt Frey e Michael A. Osborne,
parlano di un 47% dei lavori che spariranno nei prossimi 10 anni
seguendo tre fasi
la 1* colpirà sopratutto i settori trasporti,logistica,amministrativi,cassieri,marketing ...
pausa assestamento
2* fase installatori,manutentori,riparatori ...
pausa assestamento
3* lavori creativi e sociali )

Ricerca Pew Research Center parla di  un 30% a un 60% , Deloitte e altre 

e libri ( Martin Ford in ‘Rise of the Robots )





(economisti del MIT, Eric Brynjolfsson e Andrew McAfee,‘Seconda era delle macchine’ )




( e Stagliano "Al posto tuo" )




segnalano il problema lanciando un grido di allarme.
Il rischio è di trovarci molto presto ad abitare un mondo in cui i “robot” causeranno tassi di disoccupazione insostenibili e senza precedenti nella storia umana, distruggendo i lavori ripetitivi e manuali così come le professioni intellettuali, e lasciando l’umanità schiava della tecnologia e dei suoi creatori.


ad esempio McKinsey spiega come l'automazione stia trasformando il lavoro,queste conclusioni si basano sull'analisi dettagliata
di oltre 2.000 attività lavorative per più di 800 occupazioni, evidenziando che il 45% dei lavori spariranno nei prossimi
5-10 perche saranno sostituiti dai robot o dall' intelligenza artificiale.



Secondo recente ricerca del Club Ambrosetti entro 15 anni  i posti di lavoro più a rischio saranno nella manifattura ( 840.000)  e nel commercio ( 600.000).
Le attività immobiliari - che oggi impiegano più di due milioni e mezzo di italiani - perderanno 300.000 addetti
nell'agricoltura e pesca più di 200.000.



Tale processo sarà rapido ed esponenziale, 130 mila all’anno nei primi cinque, 290 mila negli ultimi cinque.
Il rischio di sostituzione è del 20 per cento per i lavoratori fra i 20 e i 24 anni, del 16 per cento fra i 25 e i 29, del 13 per cento fra i 60 e i 64 anni.



 Ecco una lista dei lavori più a rischio ( 90-95% di problabilità )


  • orologiai ( mestiere obsoleto )
  • operatori trasporto merci ( vedi veicoli a guida autonoma compresi furgoni e camion o i droni ) e alcune categori autisti ( Uber e BMW  e Intelligenza Artificiale e Auto )
  • contabili  ( software e intelligenza artificiali riescono ad eseguire facilmente molti di tali operazioi/compiti ad esempio software e app disegnati per compilare la dichiarazione dei redditi in autonomia)
  • cassieri  ( ben preso alla cassa ci sarà una macchina al posto della cassiera vedi già casse self service ipermercati )
  • sportellisti banca ( banca on line )
  • bigliettai ( distributori automatici )
  • librai  ( acquisti on line stanno distruggendo librerei e operatori del settore )
  • agenti assicurativi ( software di intelligenza artificale vedi ad es. in Giappone
  • impiegati generici
  • agenti di borsa  ( software di intelligenza artificale )
  • scrutatori ( voto on ine)
  • operatori imballaggio, confezionamento ( robot automatizzati vedi anche il tema Industria 4.0 )
  • spedizionieri ( robot automatizzati)
  • fresatori ( robot automatizzati)
  • analisti credito e impiegati credito
  • operatori reclami ( software on line )
  • segretarie-i generici , centralinisti e segretarie telefoniche ( intelligenza artificiale e robot )

Chat bot automatiche e sistemi vocali come Alexa (Amazon) e Siri (Apple) sono già in grado di rispondere a domande dei clienti


  • impiegati paghe ( software di intelligenza artificale )
  • agenti immobiliari ( software di intelligenza artificale )
  • tecnici ottici ( software di intelligenza artificale )
  • montatori e assemblatori , vari settori ( robot automatizzati)
  • cuochi ristoranti ( cucina interamente robotizzata negli USA è già operativa ad esempio in molti McDonakd)
  • operai tessili ( esclusi abbigliamento)
  • operatori uffici amministrativi generali
  • impiegati uffici postali ( acquisti on line vedi Amazon, eBay )




Mentre alcuni lavori "più sicuri" meno sostituibili da robot o intellgenza artificale

  • ingegneri
  • medici
  • fisioterapista
  • insegnante, professore
  • sacerdote,religioso
  • architetti
  • operatore sanitario specializzatore
  • assistente anziani
  • psicologo terapista
  • formatori specializzati
  • designer, creativi
per approfondire link

mercoledì 23 agosto 2017

Sindrome da connessione permanente

confronto con precedente ricerca di 3 anni fa

Prof Daniele Pauletto e Students



Percentuale diffusione smartphone su CAMPIONE di circa 600 studenti  fascia di età 14- 18 anni

98% ( dato sostanzialmente stabile) possiede ormai uno smartphone che ha sostituito il vecchio cellulare, relegato ormai ai "nonni"  infatti anche i genitori utilizzano uno smartphone ( pochissimi il cellulare )

52% addirittura ne possiede 2  smartphone personali ( contro il 40% di ) usati come sostituto-emergenza, o per videogiocare con games prevalentemente  gratuiti 

Il 72% concorda sul fatto che si possano acquisire abilità e conoscenze tramite lo smartphone, dato sovrapponibile con recente ricerca “SMART Generation” ( progetto cofinanziato dal Programma europeo Erasmus+)
e che l'accesso allo smartphone dovrebbe essere consentito a scuola anche durante le lezioni magari per far ricerche e trovare informazioni.


Oltre il 90% dei ragazzi si affretta a rispondere appena il cellulare squilla/vibra evidenziando quello che 
Robert Rosenberger ( Georgia Institute of Technology) chiama "Phantom Vibration Syndrome" (PVS), un'epidemia che contagia molti ossessionati nel consultare immediatamente lo smartphone al primo squillo o vibrazione.

 http://video.gelocal.it/tribunatreviso/locale/sindrome-da-connessione-permamente-per-gli-studenti-e-gli-adulti-li-emulano/78526/78952 
       vedi                                                                                  Video
                                                                
Lo smartphone è sempre più utilizzato per messaggiare ( chattare) con Whatsapp che ha mandato in pensione ormai da tempo i vecchi SMS, 


e per navigare  internet soprattutto sui socialnetwork Facebook ( app con 41 milioni di download),
Instagram ( app con 40 milioni di download), Youtube, SnapChat ( app con 23 milioni di download),
Whatsapp ( 104 milioni di download) , Messenger ( 85 milioni di download ) ...
Gli italiani il 90% del tempo sulle app.



Secondo recente ricerca ( Flurry ) trascorriamo mediamente 5 ore al giorno sui nostri smartphone, prevalentemente in attività i comunicazione sui social e texting.





Emerge una "caccia" sfrenata al WiFi , connessione ad Internet gratuita tramite "cellulare", giovani
 alla ricerca una rete wifi libera ( fenomeno ancora più accentuato rispetto precedente ricerca )

Il 70% guarda smartphone mentre usa computer o guarda la a TV, o mentre fa i compiti o studia ( multitasking )

il 96% lo tiene accesso anche di notte ( contro il 70% di tre anni )
anzi per la maggior parte dei giovani lo smartphone è sempre acceso 24/24 ore ( always on ) non viene mai spento , fenomeno che ha contaminato anche i genitori e adulti

più del 75% lo consulta continuamente dato molto cresciuto rispetto al 20% di tre anni fa , una vera e propria dipendenza/mania
( i teletini di Dino Buzzati "Una moda diventata una sorta di frenesia." )





Tra le novità il crescente uso di Snapchat e un lento ma progressivo abbandono dei Facebook
dato segnalato anche nei giovani USA  ( vedi ricerca Emarketer )





"Per la prima volta, quest'anno, Snapchat batterà Instagram e Facebook  per numero di utenti nelle fasce di età 12-17 e 18-24 anni, i ''nativi'' di Facebook diventati oggi adolescenti scelgono deliberatamente di emigrare verso l'altro network, considerato più efficace dal punto di vista della comunicazione multimediale. Ecco perché si prevede che proprio i ragazzini di 12-17 anni che usano Facebook scenderanno del 3,4% "

Altra novità la comparsa di una nuova App di messaging , Sarahah per chattare un modo anonimo



A inventarla è stato un 29enne saudita, Zain al-Abidin Tawfiq, che l’ha realizzata con uno scopo nobile: ovvero permettere di esprimere critiche, possibilmente costruttive, sui propri datori di lavoro e sull’azienda senza temere ritorsioni. Uno strumento quindi per garantire la libertà di parola.