martedì 19 giugno 2018

I pagamenti nei prossimi anni si faranno soprattutto con lo smartphone

I pagamenti nei prossimi anni si faranno soprattutto con lo smartphone
addio ai contati , bancomat e carte di pagamento
Passano i tempi ma la "paghetta" dei genitori arriva ancora con i contanti. 
Pagamenti Il 69% dei genitori preferisce mettere in mano ai loro ragazzi proprio il denaro contante, mentre solo il 13% si affida alla moneta elettronica.( vedi ) 
Ma i contanti e le carte elettroniche sembrano destinati a scomparire.

Una recente ricerca ( IHS Markit  ) ha evidenziato come il numero di dispositivi abilitati ai pagamenti via smartphone aumenterà fino a 5,3 miliardi entro il 2021, mentre quest’anno si arriverà a quota 3 miliardi.

Nei prossimi anni quindi potremmo assistere al boom dei pagamenti via cellulare, e data l’alta diffusione del sistema operativi Android sui cellulari, Google Pay avrà vita più facile sul 61% degli smartphone, mentre
Apple Pay potrebbe catturare una fetta di circa l’11% del mercato, seguita da Samsung Pay al 3%.










Il sistema più diffuso nei vari paesi del mondo è Apple Pay (27 paesi ) seguito da Samsung Pay (24 paesi) quindi Google Pay (18 paesi, in Italia non ancora al momento).

L' autenticazione dei sistemi di pagamento tramite smartphone si basa principalmente sul riconoscimento impronta digitale e sul riconoscimento facciale per Apple Pay,o sul riconoscimento dell'iride Samsung Pay.
Il pagamento si appoggia sui circuiti bancari, carta di credito o sistema PayPal.



In caso di furto del telefono, tutti e tre consentono di cancellare in remoto il dispositivo che rimuoverà anche tutti i dettagli della carta.

Non tutti gli smartphone sono abilitati per usare tali App che sfruttano la tecnologia NFC (Near-field Communication) pagamenti contactless, basta avvicinare il telefono su un terminale compatibile e la transazione è completa.




Samsung Pay inoltre oltre l’NFC anche una tecnologia chiamata MST (Magnetic Secure Transmission) che consente di pagare su tutti i POS in circolazione, senza doversi preoccupare del fatto che siano contactless, funziona praticamente con tutti i terminali, senza che il commerciante debba aggiornare i propri sistemi di punti vendita.

Tutto bene quindi si però solo per i cellulari di ultima generazione o più recenti , ad esempio nell'IPhone solo dalla versione 6 o superiore  così pure nell 'IPad, per i terminali Samsung dalla versione 6 o superiore.



Altra funzione interessante sono i pagamenti peer-to-peer, la possibilità di inviare denaro ad amici in modo semplice e veloce
Apple Pay e Google Pay sono gli unici due servizi che ti consentono di pagare gli amici. Samsung Pay non ha attualmente un’opzione peer-to-peer.

martedì 20 febbraio 2018

Gig Economy, il Lavoro in un'App

Servizi come la consegna di un pasto in ufficio o a casa, servizi di fattorino i vecchi pony express ora chiamati rider, lavoretti creativi,digitali informatici, baby sitter o dog sitter,lavoretti di ufficio,la riparazione di un lavandino o il montaggio di un mobile, 
ora vengono richiesti da un utente tramite apposite App via smartphone o via web su piattaforme online.
Un esercito di lavoratori free-lance, o studenti che vogliono guadagnare qualcosa, pronti ad accettare questi lavoretti portandoli a termine per mettersi qualcosa in tasca. 





Un fenomeno, chiamato ora Gig Economy , che in realtà esiste da sempre, con l’unica differenza che prima era tutto offline. I pony express che consegnano pacchi a tutta velocità per le città o i ragazzi che arrotondano la paghetta portandoci la pizza a casa non sono certo nati con il web 

Gig Economy, meglio conosciuta in Italia come l’economia on demand,l'economia dei lavoretti o del precariato, secondo altri,  con modelli extra-flessibili

Alcuni studi prevedomo che nei prossimi anni la quota di lavori legati alla Gig Economy sara del 30% altri invece stimano un 8-10% , a partire sopratutto dagli Stati Uniti.

Ma quali sono queste piattaforme o App che offrono tali lavori. 

Eccone alcune trovate dagli studenti dell'IPSIA Galilei nella loro ricerca coordinata dal Prof Daniele Pauletto 

( non tutte funzionano o sono operative in Italia )
                                   

Takl  ( trasporti, rider , pulizie, tuttofare )
iCarry( fattorino,consegne in città, servizio pacchi )
Bellhops  ( fattorini traslochi )
Favor  ( fattorini rider , consegna pacchi, pony espress ) 
TaskEasy  ( giadinieri , tagli erba giardino e altro)
Homejoy
Rinse (lavanderia a domicilio)

HelloTech ( ripetizioni a casa ) 

Le Cicogne ( bay sitter  ) 
Prefer ( personal trainer, baby sitter,parrucchiere )
Zeel  ( massaggiatori )
Rover  ( dog sitter )
Petme   (  dog sitter )

Etsy  ( artigianato, vendita prodotti fatti a mano )

Handy  ( tuttofare, fattorini rider,  idraulici,elettricisti, pulizie ... )
Takl  ( trasporti, pulizie, tuttofare )


TaskRabbit  ( montaggio mobili, commissioni, tuttofare )


HopSkipDrive  ( trasporto, taxi bambini )

Snagajob  ( offerte lavori stagionali )

Foodora ( consegna cibo su chiamata bicicletta )
Deliveroo (consegna cibo dai ristoranti zona)   e molte altre
DoorDash  , Caviar  , Postmates , Ubereats ...  


Instacart  ( consegna alimentari )
Blue Apron (cibi a casa )
Grubhub  ( consegna cibo con auto )
Shipt         ( consegna cibo  ) 


Feastly  ( chef che cucinano a casa tua ) 


MTurk  (  lavori di ufficio, compiti brevi o “click work” ,crowdworking)
Spare5  (  lavori di ufficio, compiti brevi o “click work”  )


SpareHire  ( consulenti finanziari )
Medicast ( medico a domicilio )
Axiomlax  ( avvocato su richiesta )
Esem McCallum  ( consulenti aziendali )



Fiverr ( freelance dai copywriter ai digital marketer  )
Upwork                                                crowdworking ...
CrowdFlower


Lionbridge ( traduttori )

Care.com ( assistenza domiciliare )

Wonolo  ( agenzia lavoro )

YourMechanic  ( meccanici auto moto )

Uber ( taxi, trasporti ) e molte altre 
Lyft      
Wingz   
Turo       

E se non voglio fare lavori posso sempre guadagnare qualcosa con queste

Closet Collective  ( affitto vestiti dal tuo armadio ) 

SpotHero  ( affitta parcheggi, garages )
ParkingPanda ( offerta parcheggi )

Rentah  ( noleggio varie cose ) 

Airbnb ( affitta proprie stanze,camere, appartamenti )
HomeAway ( affitta proprie stanze,camere, appartamenti ) 
Onefinestay ( affitta proprie stanze,camere, appartamenti ) 
VRBO (Vacation Rentals by Owner) ( affita case vacanze )
OneFineStay ( affitta proprie stanze,camere, appartamenti ) 




In Italia , secondo alcune ricerche, il settore più grosso è rappresentato dai lavori creativi/informatici con il proprio computer (35%), seguono taxi o altro tipo di guida fattorino rider ( spesso in bicicletta)  col 20% e i lavori di ufficio, compiti brevi o “click work” tipo la moderazione di commenti e immagini online col 15%

Il 50% dedica fino a 2 ore al giorno per il lavoro su piattaforme.
Il 25%  lavora per più di 4 ore al giorno.
Il 74% degli intervistati guadagna fino a 5000 euro all’anno
mentre solo il 16% riesce a ottenere guadagni superiori ai 15000 euro all’anno.

La maggior parte ha un pagamento a cottimo e contratti a progetto o prestazioni occasionali.


Il 67% ha dichiarato di avere non “nessuna garanzia” tipo contributi, indennità di malattia, ferie, maternità, previdenza integrativa. 

...

sabato 20 gennaio 2018

Smartphone a Scuola ? Ni

Smartphones invadono la Scuola ?

La scuola, fino ad ora, è stata la zona ‘franca’, ovvero il luogo della digital detox ( disintossicante digitale ) per milioni di studenti italiani, il luogo in cui i ragazzi utilizzano poco o per nulla lo smartphone, mentre per il resto di tutta la giornata sono praticamente "always on" sempre connessi. 

Michele Serra, in un suo libro, li ha definiti ‘Gli sdraiati’, perché molti giovani trascorrono le loro vite sul divano di casa con gli occhi sul cellulare, Sergio Saviane bollato gli allora nascenti cellulari con epiteto "pantegane" digitali,
mentre Dino Buzzati parlava di teletini e di una  "una moda diventata una sorta di frenesia." ...

Ora gli smartphone vengono ufficialmente sdoganati anche tra i banchi di scuola da parte del ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, che va a cancellare il divieto imposto negli istituti scolastici dalla circolare del 2007, dell’allora ministro Giuseppe Fioroni, entrata in vigore sull’onda dei primi casi di cyberbullismo.
La circolare che il Miur invierà alle scuole nei prossimi giorni propone di far utilizzare agli studenti i propri ‘dispositivi’ per una ‘PUA' (politica di uso accettabile ) attraverso un decalogo.




Smartphone e il tablet a scuola,
vietando i messaggi e le chiamate ma consentendo ad esempio  l'uso del GPS geolocalizzazione , i social network per ora non si sa ancora quali (Facebook, Twitter.Instagramm ? ) e le App ( quali ?) per momenti come visite , gite e lezioni interattive.
L'italia entra in ritardo e in controtendenza
la Francia ha di recente ampliato il precedente limite di utilizzo dello smartphone a scuola, vietandolo completamente. Dall’armadietto in cui sono custoditi i telefonini possono essere usati solo per telefonare a genitori per un motivo urgente. In Gran Bretagna già nel 2012 il 90% delle scuole l’ha vietato, in Germania la decisione spetta autonomamente agli istituti e in Baviera vige il divieto assoluto dal 2006, stesso stop totale anche negli Stati Uniti, dove solo dal 2015 New York concede agli studenti di usare lo smartphone per contattare i genitori.
Ma cosa ci dicono alcune ricerche ? eccone alcune :

Gli studenti non autorizzati a portare con sé il telefono in classe rendono molto di più di quelli che invece il telefono in classe lo portano e lo usano: “Chi non porta con sé lo smartphone a scuola ottiene voti più alti e una buona media”...
studio del Cenage  2014, 

 Il dispositivo peggiora la media dello studente, perché esalta tutto ciò che comporta distrazione e difficoltà nella concentrazione ...


I bambini e i ragazzi appartenenti a fasce sociali deboli tendono più facilmente a passare del tempo giocando con lo smartphone, invece che seguire le lezioni e impegnarsi a prendere buoni voti ...

se usi uno smartphone a scuola (oltre che al di fuori) sei molto più vulnerabile ad atti di bullismo e cyberbullismo, con un aumento sensibile di casi di suicidio, tentato suicidio e autolesionismo tra i minori... in un documento pubblicato a novembre 2017 sulla rivista Clinical Psychological Science, su un campione di oltre mezzo milione di adolescenti americani, si mostrava il rapporto diretto tra utilizzo degli smartphone e casi di suicidio e depressione.

Secondo alcune ricerche Smanettare il cellulare durante le ore di lezione per scopi personali, lo fa quotidianamente quasi la metà degli studenti: 
il 16% per chattare con gli amici, il 13% per controllare cosa succede sui social network, il 12% per fare ricerche su Internet (magari per aiutare i compagni durante le interrogazioni), il 4% per svolgere i compiti in classe o direttamente per giocare...




I genitori sono prevalemtemente contrari almeno per 80% circa mentre gli studenti sono prevalentemente favorevoli ?

Cellulari Si o No allora ?

Il Prof Pauletto è propenso per un Ni, cioè per un suo uso limitato salvaguardando il faticoso digital detox ottenuto finora
intanto mentre tutti parlano di telefonini lui sta pensando di introdurre, nelle lezioni con i suoi studenti, brevi  Corsi di bella Calligrafia.

lunedì 18 dicembre 2017

Slotmachine Mania nella Castellana

Nel 2016 gli italiani hanno speso 95 miliardi nel gioco, oltre la metà solo in slot machine e videolottery. Pari a più di due manovre finanziarie. La Lombardia è la regione che spende di più, seguita da Lazio e Veneto.
In Veneto, terza in lista, nel 2016 sono stati giocati più di 4 miliardi e 662 milioni tra slot e video lottery. Quattro milioni e 900mila gli abitanti del Veneto che contano 35.088 apparecchi (29.860 slot e 5.288 Vlt).




ANNO 2016

VLT
Le Videolottery (o VLT) accettano anche banconote, sono presenti in locali dedicati e consentono giocate e vincite più alte.
Le videolotterie rappresentano una sorta di "evoluzione" delle slot da un punto di vista tecnologico. ll costo della partita varia da un minimo di 50 centesimi fino ad un massimo di 10 euro. Le Vlt accettano monete, banconote e ticket di gioco. È possibile vincere fino a 5mila euro e dove previsto si può vincere il jackpot nazionale (fino a 500mila euro) o un Jackpot locale (fino a 100mila euro). Le Vlt non erogano soldi, ma un ticket da riscuotere presso il gestore, fino a 2.999 euro, per cifre superiori entra in vigore la normativa antiriciclaggio e il pagamento al giocatore avviene tramite bonifico o assegno. Questi apparecchi possono essere installati esclusivamente nelle sale bingo, agenzie e negozi di scommesse sportive e ippiche, sale giochi ed infine nelle sale dedicate.

AWP
Chiamate anche “New Slot” accettano solo monete e sono presenti
anche in bar e tabaccherie.
Le Awp possono essere  bar, edicole, tabacchi, sale bingo, agenzie di scommesse ippiche e sportive, stabilimenti balneari, alberghi, ricevitorie del lotto. Il costo minimo della giocata è 1 euro e le erogazioni delle vincite, fino a un massimo di 100 euro, devono essere solo in monete.

Ma veniamo ai dati

"Triste"  il primato di Castelfranco Veneto  con una  Spesa Media procapite 1731 euro la più alta tra i Comuni presi in esame 
(  Treviso,Montebelluna,Vedelago,Loria,Castello di Godego )
alte pure le Giocate Complessive  57,77 milioni di euro, con un alto numero di N' apparecchi complessivi in città  378 + 61%  VLT rispetto 2015

Montebelluna invece spetta il primato nell'incremento delle installazioni di nuovi apparecchi VLT 244%  VLT rispetto 2015

Treviso nella media come pure castello di Godego

"Buone" invece i comuni di Loria e Vedelago con la più bassa spesa media procapite

Vedelago 
Spesa Media procapite 425 euro

Loria 
Spesa Media procapite 227 euro




Vincite: a chi vanno. Nel 2016 il 71,6 per cento delle vincite è tornato nelle tasche dei giocatori, che però continuano a giocare alimentando un circolo vizioso. Il resto degli incassi, pari a oltre il 28 per cento (28,3%) va allo Stato (17,5% contro il 13% del 2015), agli esercenti (6%), ai gestori (4,3%) e ai concessionari (0,5%).

Ecco i dati
Treviso
N.Abitanti 83950
Spesa Media procapite 1170 euro
Reddito Medio 25212 
AWP 390
VLT  780
Giocate Complessive 98,24 milioni di euro
N' apparecchi complessivi in città  555
- 11%  VLT rispetto 2015


Montebelluna
N.Abitanti 31324
Spesa Media procapite 1512 euro
Reddito Medio 20504
AWP 408
VLT  1104
Giocate Complessive  47,37 milioni di euro
N' apparecchi complessivi in città  349
+ 244%  VLT rispetto 2015


Castelfranco Veneto
N.Abitanti 33369
Spesa Media procapite 1731 euro
Reddito Medio 21054
AWP 625
VLT  1106
Giocate Complessive  57,77 milioni di euro
N' apparecchi complessivi in città  378
+ 61%  VLT rispetto 2015



Vedelago +++
N.Abitanti 16865
Spesa Media procapite 426 euro
Reddito Medio 17830
AWP 409
VLT 17
Giocate Complessive 7,18 milioni di euro
N' apparecchi complessivi in città  78
0% VLT rispetto 2015


Loria ++++
N.Abitanti 9354
Spesa Media procapite 227 euro
Reddito Medio 17629
AWP  _
VLT _
Giocate Complessive 2,13 milioni di euro 
N' apparecchi complessivi in città  41
 0% VLT rispetto 2015


Castello di Godego
N.Abitanti 7081
Spesa Media procapite 1162 euro
Reddito Medio 19278
AWP 349 
VLT  813
Giocate Complessive 8,23 milioni di euro
N' apparecchi complessivi in città  58
 0% VLT rispetto 2015

mercoledì 13 dicembre 2017

La Grande corsa all'oro digitale: Criptovalute

Quasi 400 miliardi di $, secondo alcune stime, è la capitalizzazione totale delle criptovalute ( monete digitali ) nel mondo, di questi 217 miliardi di $ appartengono al solo Bitcoin.

Per acquistare bitcoin ci si può rivolgere a società di trading che convertono i soldi in Bitcoin, creandovi un wallet (un portafoglio ) di moneta virtuale.
Oppure si possono acquistare da chi ne ha e ne vuole vendere in cambio di contanti o ricaricando una carta prepagata. Il numero dei Bitcoin crescerà fino al 2140 quando saranno diventate 21 milioni, poi si esauriranno.

Bitcoin per esistere necessita di una rete peer-to-peer (una rete tra pari), una rete di computer in internet che si scambiano informazioni- dati. Il Bitcoin è un’informazione digitale criptata ( codificata in modo da renderne possibile l'accesso solo a chi ne ha diritto ), una informazione o file che ha un controvalore economico che permette a chi lo possiede di comprare beni e servizi all’interno della rete blockchain .




Il Blockchian è una catena di blocchi, appunto. Chi è in grado di farlo è chiamato miner,colui che "protegge" i Bitcoin,occorrono macchine enormi con una potenza di calcolo incredibile per risolvere i codici che lo proteggono.
In una blockchain, ciascun nodo della rete conserva una copia completa del libro mastro.
Una blockchain utilizza "minatori" che verificano ogni cambiamento risolvendo un problema matematico crittografico. Questo processo impedisce che i dati vengano modificati da eventuali malintenzionati.
 Il Blockchain è un protocollo di rete basato su un algoritmo inattaccabile , e possiede una gamma di applicazioni tendenzialmente infinite. Può permettere a qualunque persona, o gruppo di persone, di collaborare, di stabilire relazioni lavorative, professionali, contrattuali, senza dover fare appello ad un’autorità centrale che ne sancisca la validità ( vedi notai,istituzioni, banche,esperti d’arte, proprietà intellettuale, elezioni politiche)
E’ la Blockchain la vera forza del Bitcoin, perché nella Blockchain sono registrate tutte le transizioni fatte in Bitcoin dalla prima volta che è stato utilizzato (2009) ad oggi. Un libro contabile aperto, e controllabile da tutti. Sbloccare un blocco della catena libera oggi 25 Bitcoin. Vuol dire che ogni blocco liberato dà a un miner un premio di 25 Bitcoin. Oggi sono circa 350K i blocchi risolti, per alcuni studiosi è la prima applicazione concreta del concetto di intelligenza artificiale.



I Nodi sono le parti della rete che garantiscono la correttezza delle transizioni. Sono registri che contengono tutti i passaggi di monete da un capo all’altro della rete. Da dove arrivano i soldi e dove vanno ,tantissimi Nodi si trovano in Cina. Questi nodi devono garantire che tutto sia a somma zero. Sono circa seimila oggi Ogni transizione deve essere approvata dal 50% più uno dei nodi della catena di blocchi. Chiunque può diventare un «nodo» scaricando un programma (client Bitcoin Core) e l’intero libro contabile di tutte le transizioni in Bitcoin che avvengono nel mondo e controllarne l’autenticità.Tutto il sistema è open. Aperto e controllabile da chiunque.
La sicurezza è il vero valore di Bitcoin.Bitcoin ha dimostrato di poter essere una rete sicura di pagamento in grado di garantire da un lato transizioni corrette e verificate grazie ai nodi, dall’altro anonimato e protezione dei dati. Il Bitcoin non si può contraffare, il sistema non lo permetterebbe e poi non lo consentirebbero i guardiani della rete.Ogni transizione deve essere data per buona dal 51% dei nodi della rete. I possessori dei registri controllano tutto, e questo garantisce una velocità delle transazioni impossibile per un istituto di credito.
 Capire bitcoin è complicato, perchè secondo alcuni autori si situa all’incrocio tra crittografia, sistemi distribuiti peer-to-peer, teoria monetaria e teoria dei giochi.


La prossima generazione della blockchain nuove funzioni e minori richieste computazionali :

Processi interni come la fatturazione, la fornitura di eSim 
Semplificazione processo di roaming.
L’autenticazione di WiFi pubblici e i pagamenti 
Micropagamenti per asset digitali come la musica, i mobile games, card regalo e punti fedeltà.
M2M e automotive
Smart city
es. l’approvigionamento di stazioni di servizio tramite blockchain è già stata testata in Germania, mentre in Sudafrica la startup Bankymoon consente agli utenti di smart meter di pagare l’elettricità in Bitcoin.
Mobile money
Il libro mastro distribuito della blockchain e le criptovalute potrebbero consentire di abbattere i costi delle transazioni internazionali delle telco. 





L’ICO (Initial Coin Offering) è una modalità con la quale un’azienda reperisce risorse finanziarie in modo alternativo al crowdfunding ( Raccolta di fondi, per lo più tramite Internet, attraverso piccoli contributi di gruppi molto numerosi che condividono un medesimo interesse o un progetto comune oppure intendono sostenere un'idea innovativa Wikipedia )
In sostanza l’azienda che ha un’idea di business può creare un certo numero di gettoni denominati “token” che vende sul mercato ad un determinato prezzo prescelto. Coloro che sono interessati a questa azienda e alla sua idea di business possono acquistare in token e di fatto diventano azionisti dell’azienda. 
Le ICO sono generalmente non regolamentate e quindi espongono ad un rischio significativo coloro che acquistano i relativi token.

Ecco alcune Criptomonete





Bitcoin  2009 ( BTC 227 Miliardi $)  creato da Satoshi Nakamoto , chiamato anche oro digitale una criptomoneta ad  ALTO RISCHIO e alto  RENDIMENTO 
valore 14900 euro




Ethereum  2015  ( ETH 45 miliardi $ con una rapida ascesa fino a 125 miliardi di capitalizzazione a gennaio 2018 , sembra stia detronizzando progressivamente il Bitcoin ) è stata sviluppata da uno scienziato informatico russo-canadese di 19 anni, Vitalik Buterin , contratti intelligenti valore 523 euro
potrebbe sostituire figure come notai o avvocati, svolgendo il ruolo di “terza parte fidata” durante una transazione





Ripple  2012 ( XRP 6 miliardi con una rapida ascesa  e interesse nel primo 2018) alta velocità e bassi costi  argento 
valore 0.26  euro
Unicredit “sistema finanziario distribuito” che bypassa gli intermediari 
un po’ come Cisco, con i suoi router, nella prima era di Internet



BitcoinCash ( BCH 6 miliardi $ ) oro
valore 1348 euro
è una criptovaluta distribuita con licenza gratuita




Litecoin  ( LTC 14,4 Miliardi $) 2011 creata da Charles Lee, ex dipendente di Google  argento digitale , il sistema accelera il processo di verifica e aumenta così la velocità delle transazioni, attualmente superiore a quella dei suoi concorrenti 
 può anche essere utilizzata per trasferire dati, per impostare i voti elettronici o anche servire come base per l’e-mail crittografata e nella sharing economy
un'altro vantaggio sono i minor costi delle transazioni è quindi particolarmente indicato per le transazioni quotidiane
valore 280 euro

https://it.wikipedia.org/wiki/Litecoin




Dashcoin ( DASH  miliardi $) transazioni istantantane e anonime
valore 780 euro





Nem  ( XEM 2 Miliardi $)
valore 0.56 euro




Iota ( IOT 1 miliardi $) 2015 utilizza tangle invece che blockchain senza costi transazione facilita quindi le micro-transazion 
la tecnologia tangle completamente decentralizzata consente transazioni senza alcun costo, sicuro, immediato e preciso
valore 3.90 euro
creato da David Sonstebo, Sergey Ivancheglo, Dominik Schiener e Dr. Serguei Popov, IOTA si basa su una tecnologia che consente transazioni gratuite e istantanee tra macchine nell’ambiente Internet of Things




Monero 2014 ( XMR 1 Miliardi $) utilizza cryptonote su algoritmo  hash invece che blockchain basandosi sulla tecnologia del criptotopo
Valore 304 euro




Neo ( 1 Miliardi $) “l’Ethereum Cinese”, fondata dal cinese Da Hongfei


OmiseGO ( 1 Miliardi $)

Ethereum Classic ( 1 Miliardi $)

BitConnect ( 0,6 Miliardi $)

Lisk  ( 0,5 Miliardi $)

QTum  ( 0,5 Miliardi $)

Stratis  ( 0,38 Miliardi $)

Tether  ( 0,37 Miliardi $)

Zcash  ( 0,34 Miliardi $)

Waves  ( 0,32 Miliardi $)

ARK    ( 0,30 Miliardi $)

Steem   ( 0,24 Miliardi $)

MaidSafeCoin  ( 0,21 Miliardi $)

Basic Attention Token ( 0,21 Miliardi $)

Bytecoin  ( 0,20 Miliardi $)

EOS ( 0,19 Miliardi $)

MA DOVE POTER SPENDERE tali monete ?




Le attività più popolari sono quelle legate al turismo come alberghi bed and breakfast , hotel seguite  da servizi in generale .
Si  concentrano la maggior parte delle attività, sono quelli della zona di Milano, coste del Veneto fino a Bologna e la riviera romagnola,Roma , a seguire Torino, la Liguria, Firenze, la Puglia e diversi punti della Sicilia.-- il censimento delle attività in ordine cronologico. In particolare, la loro presenza registra un picco a fine 2013

vedi 

Nel Veneto dominano le grandi città
Verona con 16 attività,servizi,negozio in cui poter pendere la preziosa moneta
Venezia 14
Padova con 12
Vicenza con 5
Treviso fanalino di coda con solo 3 
( studio commercialisti treviso dal 2016 ,agenzia pubblicitaria dal 2013 ,azienda impianti san maria di sala dal 2014 )

male l'area di Conegliano con 2  e Montebelluna con 2
la Castellana ultima in classica con un solo servizio
(industria refrigerazione a Castello di Godego dal  2014)

Diverso il discorso nelle grandi città internazionali
dove l'offerta è ampia e variegata
vedi ad esemipo
https://cryptomaps.co/
San Francisco
Sao Paulo
London
Vancouver
Berlin
Paris
Wien
Madrid
...

Le cose migliorano per i servizi on line
Amazon sarebbe prossima a introdurre i Bitcoin come mezzo di pagamento come è gia possibile fare in altri siti di e-commerce come Alibaba.com ed Ebay, Expedia le prenotazini on line alberghiere accetta i bitcon,

anche Uber  ( servizio di trasporto automobilistico privato) acceterà presto i bitcoin